OPUSCOLO “Dal Profondo”. Raccolta di testi, articoli e comunicati sulle rivolte carcerarie di marzo 2020

Riceviamo e diffondiamo:

“…perché è verissimo, come dice unx compagnx in una lettera, che “c’è una parola che di solito viene usata con parsimonia ma che alla luce dei fatti successi richiede di essere innalzata sul pennone delle future lotte contro il carcere, la parola è vendetta”.

Questo testo ha molte pecche, per esempio non parla, se non accennandolo in alcuni testi, dei pestaggi e delle torture avvenute nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, come vendetta dello stato verso i ri- voltosi, così come non parla delle numerose rivolte che si sono ripetute nelle carceri anche dopo marzo e nel corso di tutto l’anno passato. Ci saranno, come ci saranno stati, altri contributi e testi che amplieranno l’argomento e contribuiranno all’analisi, l’importante è che il discorso non si fermi, che ciò che è successo non venga sepolto nel dimenticatoio e che le prossime rivolte, perché ce ne saranno, possano diventare occasioni da sfruttare e non semplici notizie viste al telegiornale.”

“Dal Profondo” è una raccolta che nasce dalla volontà di mettere per iscritto alcuni comunicati, aggiornamenti e alcune riflessioni che si sono diffuse, quasi esclusivamente su internet, durante i giorni di marzo di un anno fa, quando le rivolte carcerarie hanno infiammato le notti e i giorni. Quelle notti e quei giorni in tante e tanti le ricordiamo bene, nonostante a distanza di un anno la portata di rabbia che ha generato rischi pian piano di esaurirsi. La raccolta è divisa in due parti: la prima, a eccezione di una cronistoria iniziale che raccoglie i principali avvenimenti del 7, 8, 9, 10 e 11 marzo, contiene tutta una serie di comunicati, contributi e riflessioni pubblicate nei giorni immediatamente successivi alle rivolte, contributi usciti principalmente su siti internet di controinformazione e blogs. Insieme a questi sono presenti anche alcuni articoli di giornali istituzionali. Questi ultimi, lungi naturalmente dal potersi considerare attendibili, lungi dal ricevere una qualunque considerazione politica dallx autorx della raccolta, sono stati inseriti esclusivamente per dare un’ idea della portata delle rivolte, per poter meglio inquadrare quegli avvenimenti nell’ottica dell’effetto che hanno avuto al di fuori, in questo caso, nelle cronache dei media di regime, con tutta la portata di propaganda e sciacallaggio dialettico che questi comportano. La seconda parte dell’opuscolo invece contiene due comunicati che sono stati diffusi a distanza di alcuni mesi dalle rivolte, riflessioni sui fatti e sulla repressione statale che li ha conseguiti.

Una premessa è importante: primo, questa raccolta non è esaustiva; secondo, e di conseguenza, non segue in alcun modo un corpus cronologico preciso, se non quello utile allx autorx per dare forma e contenuto al susseguirsi del testo. Alcuni testi inseriti non riguardano nemmeno direttamente le rivolte, ma piuttosto è stato scelto di inserirli per questioni cronologiche o per semplice diletto ( per esempio un articolo di giornale che parla dell’incendio che ha annerito il palazzo di giustizia di Milano, il 28 marzo, evento che non ha forse una causa politica, ma che comunque non può non far sorridere).

Strappare queste testimonianze e riflessioni dal gelo della rete internet è necessario per contribuire a rendere le rivolte carcerarie di marzo 2020 un’evento nitido, quanto mai attuale, che ha portato persone a scontrarsi contro i secondini e contro le strutture carcerarie, che non rappresentano altro che una delle forme reali di ciò che lo stato rappresenta: miseria, sfruttamento, coercizione e prigionia.

Affinché le carceri esplodano, affinché le morti e le torture non rimangano invendicate. Lunga vita alla rivolta.

Per ricevere copie, informazioni, costi dell’opuscolo o altro contattare l’indirizzo mail nereidee@riseup.net

Le copie sono assolutamente gratuite per prigionierx anarchicx e detenutx.

In ogni caso è ben visto e incitato lo stampare e diffondere questo opuscolo!

SOLIDARIETÀ A NATASCIA IN SCIOPERO DELLA FAME.1312.

Opuscolo “DAL PROFONDO” PDF

This entry was posted in Anarchia, Pubblicazioni. Bookmark the permalink.