E’ uscito il numero 2 di “Caligine”

“[…]ne resta che guardando intorno a sè, ogni individuo scoprirà che il suo punto di vista è il solo di cui può avere coscienza diretta, fatto di frammenti visivi inscindibili dall’intenzione del proprio sguardo. Non frammenti isolati, perchè ognuno rimanda ad altri, in un gioco di innumerevoli costellazioni. Componimenti di cui non vi sono linee tracciate ma distanze percorribili solo ruotando il capo. Eccola l’unica opera compositiva a noi cara, instabile e uniforme unità data dalla nostra esperienza visiva e dal nostro divagare nel paesaggio dei sogni.La mutabile unità della persona, delle sue intuizioni e prospettive come lettura di sè e del mondo. Mandata in frantumi la realtà, non resta che cogliere i frammenti di vita autentica, inconciliabili con la trascendente cristallizzazione positiva della verità oggettiva. Frammenti di storie, frammenti di pensieri, frammenti di fantasia, frammenti di sogni, frammenti del linguaggio stesso, o più genericamente: frammenti di sè”.

Questo era un estratto dall’Editoriale del nuovo numero della rivista “Caligine”, da ora disponibile!
Per chi volesse ordinarne delle copie, o inviarci delle idee, spunti, articoli, poesie, stralci di scritti o ancora disegni e/o grafiche può scrivere a:

Caligine, Sobborgo Valzania 27, 47521, Cesena (FC)
o alla mail: caligine@riseup.net

prezzo di copertina 4euro (Tutto il ricavato della rivista, una volta recuperate le spese di stampa, è benefit prigionierx e inguaiatx con la legge)

Indice:
– Editoriale
– Solo unx saggix impazzirebbe
– Balletto in distopia
– Buon Nato Urban Operation
– L’idolo della razionalità
– 2+2=7
– Il buio oltre la luce
– Mito-Mania
– Risposta di Alfredo all’articolo “Alcuni spunti di riflessione a
partire dall’intervista ad Alfredo Cospito”
– Intaccando l’arroganza del privilegio
– Il silenzio rumoreggia nella dissonanza

This entry was posted in Anarchia, Pubblicazioni. Bookmark the permalink.