Richiesta di solidarietà economica dalla Bielorussia – Sostieni la rivoluzione!

Croce Nera Anarchica Bielorussa

Da oltre tre mesi la popolazione bielorussa sta lottando contro il regime dittatoriale.

In 26 anni, il presidente Lukashenko, ha costruito un sistema volto alla repressione di qualsiasi attività politica. Il coronavirus e una serie di altri problemi economici hanno contribuito poi a cambiare notevolmente ciò che sta accadendo nel Paese. In pochi mesi i bielorussi hanno imparato ad auto-organizzarsi. Le elezioni presidenziali hanno provocato un’ondata di proteste mai viste nella storia del Paese! Ma il tiranno non vuole rinunciare al suo trono. Almeno 5 persone sono state uccise (alcune sono morte in circostanze strane). Migliaia di persone sono state picchiate e rese invalide dalla violenza della polizia. Più di 15 mila sono state arrestate e condannate per casi amministrativi. Sono stati avviati più di 500 procedimenti penali. Almeno 200 persone sono in attesa di giudizio nel centro di detenzione preventiva (di cui almeno quattro anarchici e quattro antifascisti).

Fin dai primi giorni della rivolta, gli anarchici hanno partecipato attivamente alle manifestazioni di piazza e a varie iniziative nei loro quartieri. Altri attivisti si sono mobilitati per l’auto-organizzazione e il decentramento delle proteste. Alcuni hanno organizzato un gruppo partigiano. La determinazione e la perseveranza del movimento anarchico del Paese ci hanno reso una delle forze politiche più organizzate nella lotta contro la dittatura.

Gli anarchici però non sono rimasti esenti dalla repressione. A causa di questi problemi, alcuni dei nostri compagni sono stati costretti a fuggire e a lasciare il lavoro. Privi di mezzi di sostentamento e lontani dalle loro case, ora vivono solamente grazie alla solidarietà dei loro compagni! Per via delle scarse risorse a nostra disposizione siamo costretti a chiedere aiuto ai nostri amici e compagni fuori dal paese. Ci servono soldi per molte cose e abbastanza urgentemente, e apprezzeremmo ogni contributo da parte vostra, sia grande che piccolo!

Al momento abbiamo necessità delle seguenti cose:

Pagamento di alloggi sicuri, affitto di sale riunioni e altre infrastrutture; acquisto di attrezzature per la protesta (megafoni, walkie-talkie, attrezzature personali, kit medici, ecc.), stampa di volantini / adesivi / opuscoli, sostegno economico a coloro che vivono in clandestinità e che hanno perso lavoro e stipendio, sostegno agli attivisti che sono sopravvissuti alla violenza dello stato bielorusso.

*Ci teniamo a precisare che questa non è una campagna per sostenere le spese legali e gli onorari degli avvocati. Per questo tipo di contributi potete effettuare donazioni ad abc-belarus.org

https://www.firefund.net/belarus

Fonte: 325 NoState

Traduzione a cura di: Inferno Urbano

This entry was posted in Anarchia, Solidarietà. Bookmark the permalink.