E’ uscito Avis de Tempêtes Numero 21 – Bollettino anarchico per la guerra sociale (Settembre 2019)

“Ciò che importa è che tutto possa continuare come prima. Che la produzione aumenti, che i profitti siano realizzati. Inoltre, anche se ciò significa che questa società è naufragata, non è possibile fare a meno dei pesticidi per mantenere il sistema esistente: l’agricoltura industriale ha già trasformato, inquinato i suoli impoveriti su cui nulla cresce senza l’utilizzo di fertilizzanti sintetici e sostanze chimiche per proteggere le piante dalle migliaia di malattie e parassiti….. che sono essi stessi, in larga misura, creati dalla resistenza che gli organismi tendono naturalmente a sviluppare contro ciò che li uccide. E’ un circolo vizioso, meglio ancora, è il famoso treno che si dirige a tutta velocità verso l’abisso. Discutere dei 3, 5 o 10 metri, è quindi davvero il dettaglio ipocrita di una montagna di veleni industriali che vengono trasportati, ogni giorno, nelle nostre vene e i nostri canali bronchiali.”

Fonte: Avis de Tempetes

Avis de Tempêtes Numero 21 PDF

Traduzione (dal francese): Inferno Urbano

This entry was posted in Anarchia, Pubblicazioni. Bookmark the permalink.